Vetro dell’auto rotto: ecco cosa fare

Non deve essere affatto bello, svegliarsi la mattina, scendere in strada e trovare il vetro dell’auto rotto, specialmente se siamo coperti solamente dalla polizza RCA e non abbiamo nessun’altra garanzia accessoria.

Spesso chi possiede una macchina un po’ datata, pensa infatti che la polizza Rc Auto sia sufficiente, l’idea di aggiungere al contratto di assicurazione garanzie accessorie come la furto e incendio o la polizza cristalli non gli passa minimamente per la testa.

Purtroppo però come detto all’inizio, può accadere di andare la mattina a prendere l’auto e trovarla danneggiata. Se magari si tratta “soltanto” di uno sportello rigato, possiamo anche aspettare momenti economicamente migliori per portarla dal carrozziere, ma se ci troviamo con un vetro rotto o peggio ancora un buco sul parabrezza, circolare diventa impossibile e siamo costretti a mettere subito mano al portafogli per pagare i costi della sostituzione del cristallo.

Proprio per questo motivo è consigliato aggiungere alla propria polizza assicurativa la garanzia accessoria: polizza cristalli.

Come funziona la polizza cristalli

Esistono diverse polizze cristalli che cambiano in base alla compagnia assicurativa scelta, in genere tutte prevedono il risarcimento dei costi per la sostituzione o la riparazione del vetro rotto, altre danno la possibilità di appoggiarsi a ditte convenzionate, quest’ultima opzione è molto comoda perché dà la possibilità all’assicurato di non anticipare un Euro.

Non sempre è possibile aggiungere al contratto d’assicurazione solo la polizza cristalli, alcune compagnie assicurative per esempio, la includono insieme alla polizza furto e incendio.

Cosa non copre la polizza cristalli

Quando sottoscriviamo la polizza cristalli è importante leggere i limiti di quest’ultima.

Non sempre infatti, l’assicurazione sui vetri dell’auto risarcisce l’assicurato.

Ecco alcuni casi in cui la polizza cristalli non paga:

  • Se il danno è causato da una collisione con altri veicoli o a causa di ribaltamenti o uscite di strada
  • Se il danno è causato da un tentato furto, ma non si dispone della polizza furto

Questi sono solo alcuni esempi in cui la polizza cristalli risulta inutile, come detto prima è importantissimo leggere attentamente prima della sottoscrizione della polizza il contratto.

Vetro dell’auto rotto: ecco cosa fare ultima modifica: 2017-08-31T07:56:23+00:00 da MondoAssicurazione
CONDIVIDI