Il CID: che cos’è e come si compila

Il CID (convenzione di indennizzo diretto) chiamato anche CAI (constatazione amichevole incidente) è uno dei tanti moduli che fanno parte del mondo delle polizze RCA che dobbiamo conoscere e saper compilare più accuratamente possibile.

Il CID viene compilato dopo un sinistro, e si sa che in quei momenti, spesso l’agitazione la fa da padrona è sbagliare durante la compilazione può essere molto semplice.

Per questo motivo è importante conoscere cos’è il CID e come compilarlo.

Una corretta compilazione di questo modulo, renderà molto più veloce e semplice anche l’eventuale liquidazione del danno da parte della compagnia assicurativa.

Che cos’è il CID

Il CID è un modulo che viene consegnato al momento della sottoscrizione del contratto assicurativo. È anche possibile scaricarlo e stamparlo da internet.

Il CID va sempre tenuto in auto e compilato in caso d’incidente da entrambi i conducenti dei veicoli coinvolti.

La costatazione amichevole può essere compilata solo nel caso in cui si siano verificati danni ai soli veicoli, in caso di feriti bisognerà chiamare le forze dell’ordine ed un’ambulanza.

Il CID permette di avere un risarcimento dei danni da parte dell’assicurazione in tempi molto più brevi.

Il CID: quando e come si compila

Come detto il precedenza, il CID si può compilare nel caso in cui, l’incidente abbiamo causato danni ai soli veicoli e non ci sia la presenza di alcun ferito.

Compilare questo modulo nella maniera più precisa possibile è fondamentale, infatti nel caso in cui siano presenti errori nella compilazione il risarcimento subirebbe grossi ritardi e addirittura potrebbe essere del tutto compromesso.

Il CID è composto da due fogli colorati (blu e gialla), e dalla copia carbone.

In caso d’incidente solo uno dei conducenti dei mezzi coinvolti dovrà fornire il CID, non ha importanza chi dei due lo fornisca.

Dopo aver compilato il modulo, la parte blu andrà ad un conducente la parte gialla all’altro (il colore non ha alcuna rilevanza), i moduli poi andranno consegnati alle rispettive compagnie assicurative.

Come si compila il CID

Nella parte in alto a sinistra va riportata la data e l’ora dell’incidente, nella sezione 1, 2, 3, 4, e 5, bisogna indicare il luogo dell’incidente, la presenza di eventuali feriti di danni e testimoni.

Nella sezione 6 vanno inseriti i dati dell’assicurato.

La sezione 7 dovrà essere compilata per indentificare il veicolo e l’eventuale rimorchio se presente.

La sezione 8 è dedicata ai dati dell’assicurazione, che possono essere reperiti sul proprio certificato.

Nella sezione 9 vanno inseriti i dati del conducente, che può essere diverso dall’assicurato.

Nella sezione 10 si dovrà segnalare l’esatto punto in cui la vettura è stata colpita.

Nella sezione 11 vanno ripotati i danni subiti.

La sezione 12 serve per definire il tipo d’incidente.

Nella sezione 13 va chiarita la dinamica dell’incidente, disegnando la direzione dei veicoli, la presenza di segnali stradali e i nomi delle strade.

La sezione 14 è dedicata alle osservazioni e la 15 alle firme dei conducenti.

Il CID: che cos’è e come si compila ultima modifica: 2017-06-07T16:19:20+00:00 da MondoAssicurazione
CONDIVIDI