Assicurazione auto a consumo

L’assicurazione auto a consumo o a km, stabilisce il premio in base a chilometri percorsi dal contraente. Diverse compagnie assicurative offrono ormai questa formula, che permette all’assicurato di pagare al momento della sottoscrizione della polizza RCA una tariffa che varia a seconda dei chilometri che intende percorrere durante l’arco dell’anno.

Assicurazione auto a consumo o a km: come funziona

Stipulare un’assicurazione auto a consumo è uguale a stipulare una polizza RCA “classica”. È possibile trovare online diverse compagnie assicurative che offrono questa formula, i dati richiesti sono i soliti: età, sesso, residenza, classe di merito ecc. l’unico dato da aggiungere è una stima dei chilometri che abbiamo intenzione di percorrere durante l’arco dell’anno e il premio verrà calcolato in base a tutti questi dati.

Per poter usufruire dell’assicurazione a consumo, le compagnie assicurative richiedono l’installazione di una scatola nera sulla vettura. Si tratta di un dispositivo elettrico che monitora i dati della vettura e che vengono inviati via sattellite ad un database.

La scatola nera permette alla compagnia assicurativa di:

  • Monitorare i chilometri percorsi
  • Ricostruire le dinamiche di un eventuale incidente
  • Localizzare l’auto in casi di furto

Assicurazione auto a consumo o a km: costi

Il premio dell’assicurazione viene calcolato oltre che dalla classe di merito anche dalla fascia chilometrica che è stata scelta al momento della stipula del contratto.

Nel caso in cui si dovesse superare il limite di chilometri, la compagnia assicurativa addebiterà il costo aggiuntivo calcolando i chilometri percorsi in eccesso.

Conclusioni

Se riusciamo a calcolare bene i chilometri che percorriamo durante l’anno, l’assicurazione auto a consumo è sicuramente conveniente. In certi casi riusciremmo a pagare quasi la metà delle polizze RCA tradizionali.

L’assicurazione auto a km può essere utile a chi:

  • Utilizza l’auto solo in città
  • Utilizza l’auto come secondo mezzo
  • Conosce già il percorso che farà abitualmente con l’auto

Se si rientra tra queste tre categorie questo tipo di polizza conviene sicuramente, in genere l’importante è rientrare nella fascia del 5mila/10mila chilometri annui ed informarsi bene dei costi in caso di superamento del chilometraggio scelto.

Assicurazione auto a consumo ultima modifica: 2017-05-12T10:23:32+00:00 da MondoAssicurazione
CONDIVIDI